[...] Capitò che in una bellissima giornata di sole gli atichi greci pensarono bene di scendere in piazza per potersela godere. Giunti, però, al centro dell'agorà, si misero a parlare tra loro e così fancedo dettero luogo alla cosidetta "risonanza creativa", a un fenomeno, cioè, grazie al quale le idee di un creativo, rimbalzando sulla testa di un altro creativo e tornando indietro amplificate, fanno diventare i due creativi molto più creativi di quando si erano incontrati. La risonanza spiega anche il perchè i vari Socrate, Aristofane, Protagora, Platone siano nati tutti a pochi metri di distanza gli uni dagli altri. [...]

Luciano de Crescenzo

martedì 19 marzo 2013

Auguri papi

A una certa età non è più tempo di lavoretti, né di poesie. 
Ma è tempo di fare. 

Infatti, sono andata a prendere l'acqua al posto del mio papà,
così oggi pomeriggio può riposare di più. 

Ma è anche tempo di mangiare:
ho comprato le zeppole per il mio papà
....e per me! 
graaaaaaaaammmmmmmm !! 


Buon 19 marzo a tutti,

Vi ricordo che avete altri due giorni di tempo per

A presto,
Robs

3 commenti:

Laura ha detto...

belle e sicuramente buonissime queste zeppole!
avrei voluto farle anche io l'altro ieri per il mio fidanzato che si chiama proprio Giuseppe, ma avevo lasciato a casa dei miei tutti i miei strumenti da pasticceria: siringa da dolci, tasca da pasticceria, sparabiscotti... tutto! :S

le tue hanno un bellissimo aspetto!

buona giornata, Laura

Francesca ha detto...

queste sì che rappresentano un vero ed irresistibile peccato di gola ^_^

una buonissima giornata,
www.detailsdestyle.com

bilibina ha detto...

Mamma mia...cosa vedo, le zeppole..
devono essere buonissime!