[...] Capitò che in una bellissima giornata di sole gli atichi greci pensarono bene di scendere in piazza per potersela godere. Giunti, però, al centro dell'agorà, si misero a parlare tra loro e così fancedo dettero luogo alla cosidetta "risonanza creativa", a un fenomeno, cioè, grazie al quale le idee di un creativo, rimbalzando sulla testa di un altro creativo e tornando indietro amplificate, fanno diventare i due creativi molto più creativi di quando si erano incontrati. La risonanza spiega anche il perchè i vari Socrate, Aristofane, Protagora, Platone siano nati tutti a pochi metri di distanza gli uni dagli altri. [...]

Luciano de Crescenzo

martedì 2 novembre 2010

Risonanze creative

Ciao mie care blogghine creative, come va?!
Io sto passando un momento un po' strano ... da "creativa" parlando!

Mi frullano nella testa tante idee, nuove tecniche, nuovi materiali.
La mia scrivania è un macello: pietre, aghi, nastini, rame, stoffe, pinze, lana... foglietti sparsi dapperttutto con appunti, disegni, sagome... lavori iniziati e non terminati, lavori terminati ma che non convincono.

In tutto questo, il web gioca un ruolo fondamentale perché le cose tante cose che scovo navigando qua e là sono fonte di ispirazione per me. E quindi ringrazio voi e la vostra creatività che è cibo per i miei occhi e per la mia mente. E vi ringrazio riportandovi queste righe tratte dal libro Il caffè sospeso di Luciano de Crescenzo

[...] Capitò che in una bellissima giornata di sole gli atichi greci pensarono bene di scendere in piazza per potersela godere. Giunti, però, al centro dell'agorà, si misero a parlare tra loro e così fancedo dettero luogo alla cosidetta "risonanza creativa", a un fenomeno, cioè, grazie al quale le idee di un creativo, rimbalzando sulla testa di un altro creativo e tornando indietro amplificate, fanno diventare i due creativi molto più creativi di quando si erano incontrati. La risonanza spiega anche il perchè i vari Socrate, Aristofane, Protagora, Platone siano nati tutti a pochi metri di distanza gli uni dagli altri. [...]
 
Oggi non c'è più l'ogarà, ma ci sono tante agorà e io mi lascio ispirare da quante più possibili risonanze creative. 


A presto, Robs

9 commenti:

Francesca-Kinà ha detto...

Le ispirazioni, suggestioni e l'elaborazione di tutte queste sensazioni sicuramente è energia che aiuta ogni mente creativa a trovare nuovi stimoli...che dire...buon lavoroooo!!!!Baci Kinà

Magike Mani ha detto...

Quando mi "inceppo" così devo prendere una boccata d'aria dalla creatività...poi tutto ritorna meglio di prima:)
ciao Grazia

donnette fever ha detto...

Ciao , sul sito scuola di viaggio è uscito il reportage di "Un viaggio nella Mancha alla ricerca di Don Chisciotte" di Visentin!!! Buon ascolto!!!

ஐLe Chicche di Dannyஐ ha detto...

e' bello quando nella mente ci frullano tante idee!!!...Vuol dire che la nostra fantasia è sempre viva!!!
Baciottissimi!!!
Denny*

Silvia ha detto...

Anche a me capitano periodi in cui la mia mente è un vulcano e non riesco mai a mettere in pratica un accidenti... ah se si potessero creare le cose con il pensiero... ^^
Vedrai che con un filo di relax le tue mani torneranno a sfornare tutte le meraviglie che immagini ... così potrai ispirare tutte noi!
Un abbraccio
Silvia

Getta ha detto...

Hai proprio ragione, anche la mia mente a volte è piena di mille idee che vorrei realizzare e alla fine riesco a fare poco o nulla...e girando per il web me ne vengono altre mille di cui sicuramente me ne perdo una parte per strada...ma è anche questo il bello della creatività :)
non vedo l'ora di vedere cosa creerai!
baci
Giulia

Helena ha detto...

Internet è l'agorà del mondo! Sono pienamente d'accordo con te e mi piace molto questo passo di de Crescenzo, l'ho sempre snobbato ma forse è uno dei pochi che sa raccontare bene la filosofia senza fronzoli o frasi difficili..mi piace molto il concetto di risonanza creativa, quando navigo tra blog e siti creativi sono talmente in risonanza che certe volte il mio cervello va in sovraccarico per tutte le cose belle che vorrei fare o avere!! e la cosa più bella è poter poi condividere con gli altri tutto ciò che si scopre o si crea, unendosi come facevano in Grecia tanto tempo fa!! ciao ciao!

Lettera pSy ha detto...

Grazie per questo bel post Robs! Mi fa particolarmente piacere leggerlo perchè qui si ritrovano associate creatività e filosofia.. due aspetti fondamentali della mia vita.

E' vero! Il vento creativo di una fa risuonare gli strumenti a fiato dell'altra. Il suono di questi strumenti raggiunge poi l'orecchio di un'altra creativa ancora che, quasi senza accorgersene, prende a canticchiare. La sua voce si fa più forte e coinvolge nel canto tante altre voci. Ed il ritmo si fa danza... e così via!

Siamo tutte "vittime" di un gran bel "contagio" creativo... ^_^

cRy

๑۩۞۩๑ Barbara๑۩۞۩๑ ha detto...

come è vero!!! Adoro come certi concetti vengono espressi da De Crescenzo. E meno male che ancora c'è creatività!!! Ed è un piacere condividerla con altre persone anche xchè c'è sempre da imparare dagli altri!!
barbara